TESTIMONIANZA

TESTIMONIANZE

Testimonianza Menopausa Precoce

Avevo 26 anni, quando mi è stata diagnosticata una menopausa precoce, dovuta a fattori non specificatamente definiti.
Una notizia terribile per una giovane donna e ancor più terribile in un Paese come l’Italia, dove chi ha una patologia del genere deve rinunciare ad avere figli.
“Solo un miracolo” aveva risposto il ginecologo alla mia domanda se avessi potuto procreare.
Per anni questa spina nel cuore mi ha accompagnato e solo dopo molto tempo, grazie anche alla mia famiglia che mi ha sempre sostenuto, ho deciso di provare una “fecondazione artificiale con ovodonazione” che praticavano, da quanto diceva internet, solo in pochi Paesi all’estero e tra questi la Spagna.

Con mio marito la ricerca del centro a cui affidarsi è stata difficoltosa; non abbiamo avuto nessuno che ci consigliasse in base ad una precedente esperienza e un po’ per caso ci siamo affidati al Dott. Garcia e Carolina di Barcellona.
Fin dai primi contatti via e-mail, lo staff, tra cui Carolina, nostra referente sono stati molto schietti e non ci hanno nascosto le difficoltà, le possibilità di riuscita (60% nel mio caso, 34 anni) che un percorso del genere poteva comportare. Da subito hanno risposto ai nostri dubbi, alle nostre paure, alle nostre insicurezze, non lasciando nulla al caso.

La nostra favorevole impressione si è consolidata nel corso della prima visita, dove sono stati affrontati sempre con professionalità, garbo e delicatezza con il Dott. Garcia tutti gli aspetti medico, sanitari e psicologici della situazione che ci accingevamo ad affrontare.

La preparazione al giorno del trasfert, ha richiesto cure ormonali che sono state nel mio caso lunghe e complicate: ci sono voluti più di due mesi perché il mio endometrio fosse pronto ad accogliere degli embrioni. In questo periodo in cui spesso lo sconforto la faceva da padrone, non ci siamo mai sentiti soli ed abbandonati, il Dott. Garcia e Carolina. nostro tramite erano sempre a disposizione , sempre pronti ad adattare la cura alla mia particolare situazione.

Finalmente il 6 Novembre del 2009 ero pronta, accompagnata dai miei cari in un Paese che conoscevo poco è iniziata la mia avventura di mamma, il “miracolo” è avvenuto!!
Alice oggi ha tre mesi è bellissima, vispa e meravigliosamente dolce.

GRAZIE!!

Testimonianza Coppia di Roma

Siamo una coppia di Roma e ci siamo rivolti al Centro di fecondazione assistita di Barcellona leggendo le sue lodi sulla rivista Panorama. La prima visita con il Dott. Garcia, fu a marzo 2005 e i primi contatti per chiarimenti e appuntamenti sono avvenuti tramite la sua assistente Carolina Fort. Siamo rimasti sorpresi per la familiarità con cui siamo stati accolti da tutte le persone del Centro e dalla loro competenza e professionalità in particolare con Carolina sempre pronta e disponibile ad ogni mia richiesta e dal dott. Garcia che ci ha assistito e consigliato con una delicatezza che solo una persona straordinariamente umana è in grado di dare... Che dire di più: a dicembre 2005 abbiamo avuto  il primo bambino e a marzo 2007 il secondo. I nostri sogni si sono avverati e noi non finiremo mai di ringraziare queste persone per l’immensa felicità che ci hanno donato.

Grazie!!

Testimonianza Donazione di Seme

Quando a una coppia  viene comunicato che non ha altra scelta che la fecondazione assistita, il mondo diventa il peggiore dei posti... e quando poco dopo si viene a sapere che non c'è altra scelta che la donazione del seme... il mondo fa proprio paura...

  La nostra meravigliosa bambina è il frutto della fiducia che abbiamo dato al Dottor Garcia e a tutta le altre splendide persone che lavorano al suo fianco. Dobbiamo molto a tutti loro e specialmente a Carolina, la sua assistente,  che è stata sempre disponibile a tutte le ore, per qualsiasi cosa, dalle paure più banali alle ansie più implacabili..
Siamo stati supportati in ogni passo del ciclo anche se pensavamo che dall'Italia sarebbe stato difficilissimo.

  Oggi a distanza di 2 anni, non abbiamo dubbi : ci affideremo sempre al Dottor Garcia e il suo staff.

Testimonianza Ovodonazione- Seme di Banca

La nostra storia comincia nel 2004, dopo un anno di matrimonio iniziamo a cercare un bimbo. Dal momento che tardava ad arrivare, abbiamo fatto dei controlli e abbiamo scoperto che c’era un problema di sterilità piuttosto importante; nello specifico la diagnosi era : asteno-terato-oligozospermia grave per ciò che riguarda mio marito , alla quale si aggiungeva la tuba destra chiusa da parte mia. Mio marito aveva 37 anni io 35.

Dopo 2 tentativi falliti in un ospedale milanese, iniziamo a cercare una struttura all’estero dal momento che in italia era appena passato il referendum che, tra le altre cose, impediva il congelamento degli embrioni e la diagnosi preimpianto. In un canale televisivo italiano (rai 3) vediamo delle interviste fatte a medici, specialisti in sterilità del centro di Barcellona che spiegano le tecniche del centro e mostrano la struttura.

Dopo qualche giorno, avendo visitato i vari Forum, riscontrando diversi pareri positivi, contattiamo la referente per i pazienti italiani (Carolina Fort) che nell’arco di 2 settimane ci fissa il primo incontro con il Dott. Garcia e con l’andrologo.

La tempestività con la quale siamo stati visitati e la cordialità delle persone incontrate sono stati uno dei motivi per i quali ci siamo affidati al centro, oltre alla trasparenza della diagnosi effettuata e alla chiarezza della tecnica. Non ci hanno mai illuso che sarebbe stato facile ma contemporaneamente ci infondevano speranza e la sensazione era che prima o poi sarebbe successo!

Abbiamo fatto 8 tentativi ancora, 4 omologhe e 4 eterologhe (una donazione dello sperma, poi donazione dell’ovocita e 2 eterologhe pure). Nei diversi momenti di crisi e delusione in cui si aveva bisogno di supporto psicologico e spiegazioni mediche, il dottor Garcia e la Sig.ra Fort ci sono sempre stati con pazienza e sensibilità, non esisteva nè sabato nè domeica...l’assistenza era continua e questo era per noi fondamentale. Ci sentivamo accolti e supportati.

Il personale medico/infermieristico del centro era squisito....la cordialità ed il servizio al cliente è per loro un punto di forza.

Una cosa molto importante è stata che ogni volta che si andava incontro ad un fallimento, loro stessi suggerivano “cosa fare” se insistere su quella strada o cambiare tecnica, dandoti la sensazione di non fare le cose a caso.

Questo 2010 é nato il nostro piccolo. Il bene più prezioso di mamma e papà.

Punti di forza dello staff:

-tempestività negli appuntamenti
-cordialità del personale (segreteria, infermieri)
-professionalità dei medici e sensibilità nella gestione della coppia (fondamentale)
-reperibilità continua anche nel fine settimana
-igiene e pulizia del centro

Testimonianza Sterilità maschile

Sono una ragazza di 26 anni che da 2 anni cercava invano di rimanere incinta dal suo compagno 41enne. Dopo vari esami abbiamo scoperto che si trattava di problemi allo sperma allora ho iniziato a fare ricerche su internet per trovare un centro affidabile in cui fare un'icsi e il caso ha voluto che trovassi il meraviglioso centro dove tra l'altro quasi tutti parlano l'italiano in modo del tutto comprensibile. Una volta contattato il centro mi hanno dato il numero e la mail di Carolina Fort che mi ha dato tutte le informazioni di cui avevo bisogno seguendomi pazientemente per tutto il mio percorso. Abbiamo fatto la prima visita (sia ginecologica col dott Garcia che l’andrologica ) praticamente pochi giorni dopo la mia chiamata senza nessuna lista d'attesa e una volta sistemate tutte le analisi che mancavano ho iniziato il ciclo di soppressione e stimolazione che ha portato alla formazione di 19 follicoli di cui 7 trasformatosi in embrioni di cui 5 congelati. Ho fatto da loro tutti i monitoraggi per la paura che la comunicazione telefonica creasse incomprensioni e mi hanno trattata meravigliosamente bene. Una vera famiglia accogliente, attenta e sempre disponibile. Il giorno del transferimento di 2 embrioni sentii un bimbo piangere proprio nella stanza accanto alla mia e per me fu come un segno. 13 giorni dopo feci 3 test di gravidanza che risultarono positivi e subito dopo le beta anch'esse alte. Ad oggi sono a quasi 16 settimane di 2 meravigliose e sane bambine e ringrazierò sempre il centro e i dottori che ci lavorano perchè ci hanno permesso di realizzare un sogno. Auguro a tutte le persone che leggeranno la nostra storia una gravidanza meravigliosa come la mia priva di nausee, vomiti e sintomi fastidiosi e consiglio a tutti questo centro che oltre ad una grande professionalità è dotato di notevole umanità che in percorsi così delicati non guasta mai!!

Testimonianza Coppia Infertile

A nostra avventura è iniziata dopo aver letto un articolo su di una rivista, un articolo bellissimo di una donna disperata, che desiderava mettere al mondo un figlio, ma che la natura avversa nn le permetteva di realizzare il suo sogno…un racconto doloroso ma con un lieto fine…tanto lieto che mi stimolò a cercare, immediatamente , questo centro…….ed a prendere contatti con loro!!!!!

Ed eccoci, ben presto, a Barcellona…..una terra calda e solare......un luogo adatto per affrontare una nuova sfida e che sfida, visto i numerosi anni di cure falllite in Italia, diagnosi assolutamente errate e leggi nazionali poco flessibili per chi ha problemi di sterilità.

Questa mia testimonianza ha lo scopo di incoraggiare tutti coloro che vivono nell’impossibilità di avere dei figli….che vivono le loro giornate sperando che qualcosa cambi, che sognano di sentirsi chiamare mamma, che vivono la loro infertilità come un dramma, con immenso dolore e solitudine!

Il centro con la loro professionalità, competenza e cortesia ci ha aiutato. Un enorme grazie va all’intero staff, sopratutto a Carolina, un’assistente sempre pronta ad ascoltarmi, sempre disponibile a spiegarmi tutte le procedure, sempre presente ad assistermi e ad incoraggiarmi.

Testimonianza ovodonazione dopo fallimenti di FIV

Siamo una coppia di italiani, entrambi 46enni,ora felicissimi genitori di una coppia di gemelli da ovodonazione. Il contatto con l’Istituto ci fu stato suggerito da una coppia di amici dopo il successo da loro ottenuto con una fivet . Eravamo reduci da un iter italiano abbastanza travagliato,come spesso capita in questi casi,avendo nel nostro “curriculum” quattro fivet fallite nel periodo 2002-2008:tutto sommato un numero di tentativi non esagerato e al di sotto della media considerato il periodo,ma il nostro approccio alla ricerca della gravidanza è sempre stato per così dire “conservativo”, nel senso che pur essendo grandissimo il desiderio di avere dei bambini,allo stesso tempo non eravamo comunque disposti a mettere a rischio la nostra integrità psico-fisica,come spesso purtroppo avviene e come abbiamo potuto constatare.

Dopo il fallimento dell’ultima fivet ci fu suggerito di concentrare le nostre ultime forze (eravamo già 44enni…) sull’ovodonazione,della quale peraltro avevamo già iniziato a raccogliere informazioni,favoriti in questo dalla conoscenza dell’ambiente.

E a dire la verità la decisione di affidarci a questa tecnica non è stata neanche difficilissima e sofferta più di tanto, nel senso che avendo già da tempo archiviato il discorso dell’adozione per considerazioni personali,abbiamo fatto questo semplice ragionamento:essendoci posti come limite non più di due tentativi, e rimanendo inalterato il desiderio di vedere concretizzarsi il frutto del nostro amore,tanto valeva impegnarsi su ciò che ci dava maggior probabilità di successo.

E soprattutto che i figli sono di chi li cresce e li ama.

Ed in questo è l’essenza della nostra scelta.

La coppia di amici ci ha fornito l’email della segretaria del Dott. Garcia, la precisissima Carolina, che tre giorni dopo la nostra richiesta di contatto ci ha risposto in maniera molto accurata, fornendoci informazioni dettagliatissime,dalla tecnica adottata e dei costi, agli indirizzi degli alberghi e indicazioni sui voli.

Già la prima sensazione è stata decisamente positiva, sia per la rapidità e sia per la precisione delle informazioni ricevute,qualità queste che hanno trovato conferma negli incontri successivi.

Soprattutto abbiamo apprezzato la serietà,la professionalità e la chiarezza di tutto lo staff,qualità che non dovrebbero mai mancare in tema di salute,ma che a maggior ragione sono richieste quando si affronta un percorso come il nostro.

Grande attenzione viene posta anche nell’ottimizzazione dei tempi,sia nel preavviso della partenza sia nel tempo di permanenza,oltre ad un impeccabile rispetto della privacy.

L’impressione che abbiamo avuto è di una grande comprensione dello stato psicologico della coppia che decide di sottoporsi alla tecnica dell’ovodonazione e, soprattutto, la consapevolezza di essere stati “costretti all’espatrio”.

Se infatti tutto l’iter di una fecondazione assistita,soprattutto se ripetuta,espone la coppia ad un carico di ansia,paura,delusione,incertezza che solo chi l’abbia provato può comprenderlo fino in fondo,nella scelta dell’ovodonazione tutto ciò è potenzialmente amplificato.

In primo luogo perché indubbiamente può non essere facile rinunciare alla metà del patrimonio genetico di un figlio,senza considerare i dubbi riguardo la provenienza e la conservazione degli ovuli che, inutile negarlo, è la prima cosa cui si pensa……..!

E secondariamente, ma non di minor impatto psicologico, vi è la circostanza di dovere andare all’estero e,si sa,lontano da casa tutto può apparire più complicato.

Noi abbiamo cercato di affrontare tutto ciò nella maniera più serena possibile,cercando di associare anche l’aspetto “turistico” dell’esperienza che, assicuro, aiuta molto a scaricare l’ansia e la tensione.

Non è stato difficile, essendo abituati a viaggiare molto,ma concedersi l’albergo più comodo,conoscere e godersi la città,andare a cena fuori ci ha fatto sentire un po’ più turisti e un po’ meno pazienti,anche se ciò ha richiesto un ulteriore impegno economico.

Mi si potrebbe obbiettare”ma tu parli così perché sei stato fortunato”!

Se quattro fivet in Italia e due ovodonazioni (la prima fallita con aborto spontaneo alla nona settimana) vuol dire essere fortunati,allora si,lo siamo stati molto….!!!

Forse hanno ragione quelle persone che, all’oscuro di tutto, saputo della nascita dei gemelli ci dicono sorpresi”due gemelli, e per di più un maschio e una femmina. Che fortuna avete avuto!!”

E tutto sommato siamo consapevoli che alla fine la fortuna ci è venuta incontro,come spesso purtroppo non avviene a molte coppie,ma allo stesso tempo abbiamo avuto la sensazione che la buona sorte preferisce dirigersi verso quella strada dove si incontrano un giusto approccio psicologico unito alla serietà e competenza professionale.

centri di fivet Barcellona.