LE TECNICHE DI RIPRODUZIONE ASSISTITA

Congelamento ovociti

Negl’ ultimi anni sono aumentate le richieste di congelamento degli ovociti con l’obbiettivo di preservare la fertilità femminile.
I motivi che possono portare ad una donna a scegliere la congelazione dei propri ovociti può essere dovuta a dover sottomettersi ad una cura medica (radioterapia, chimioterapia, chirurgia nelle ovaie,ecc.), oppure quelle donne che desiderano ritardare la maternità tanto per motivi di lavoro, come per studi o per la mancanza della coppia maschile.
La vitrificazione (congelamento) degli ovociti è una tecnica relativamente nuova, nel 2002 sono nati i primi bambini.
La donna che richiede il congelamento degli embirioni dovrà previamente realizzare una stimolazione ovarica per ottenere un maggior numero di ovociti. Il suo congelamento può allungarsi durante anni.

Prima della stimolazione e del congelamento degli embrioni verranno richiesti una serie d’ esami che possono realizzarsi in Italia e portarli alla prima visita che si farà in Spagna.

Gli esami sono:

   Pap test e tampone vaginale con meno d’un anno d’anticihità (può essere fatto lo stesso giorno della prima visita ed è compreso nel prezzo della visita).
   Cariotipo (consigliabbile).
   Analisi del sangue (devono essere stati fatti 6 mesi prima della visita e realizzati il terzo giorno del ciclo della mestruazione per i valori ormonali, il resto degli esami può essere fatto qualsiasi giorno del ciclo). Si deve studiare:
  • Emocromo
  • Gruppo sanguigno
  • Prove di coagulazione(TP,TTP)
  • Glucosio
  • Urea
  • Creatinina
  • Transaminase epatiche
  • Anticorpi IgG ed IgM Anti-toxoplasmosi
  • Anticorpi IgG ed IgM Anti-rosolia
  • HIV
  • HCV (epatite C)
  • Markers epatite B
  • Test di Lues o Sifilide (RPR)
  • TSH e T3 liberi
  • FSH,LH,Estradiolo e Prolattina (i valori ormonali devono essere fatti il terzo giorno del ciclo).


Le probabilità di successo di questa tecnica di riproduzione assistita sono all’incirca del 20-25%, essendo maggiore in quelle donne senza coppia maschile (single e donne lesbiane), le quali non hanno provato con anteriorità la propria fertilità.

Il principale rischio é quello di una iperstimolazione, cioè della crescita di un numero di follicoli superiore a 2-3, che comporti la possibilità di una gravidanza multiple.